WordPress: Il tuo sito è una bomba ad orologeria!

#plugin  di WordPress; Il tuo sito è una bomba ad orologeria e nemmeno lo sapevi.

Voglio riportarvi alcuni dati riguardo l’uso spropositato dei plugin in siti sviluppati in WordPress.

Il numero di plugin influisce sulla durata del vostro sito web.

Ogni volta che viene installato un plugin fondamentale per la funzionalità del sito, si dipende da essi e dal suo ciclo di vita.

Un esempio è qtranslate-x. (noto plugin che serviva a gestire il sito in più lingue)

Quando viene chiesto “esiste un plugin per rendere visibili le pagine a determinati utenti?”, in pratica se questa funzione è indispensabile per il vostro sito, il plugin determinerà probabilmente la vita del progetto.

Non solo il caso di abbandono è da considerare ma anche l’incompatibilità con la configurazione server, o tra i vari plugin, infatti maggiore è il numero di plugin, minore è la durata/stabilità del sito nel lungo periodo.

Ho raccolto una statistica su un campione di circa 150 siti che ho seguito/a cui ho fatto bug fix negli ultimi anni.

Di seguito i dati dei siti che sono ancora online dopo 4 anni, senza aver subito restyle forzato o cambi di progettazione:

0-10 plugin : 95% ancora online
10-15 plugin : 92% ancora online
15-25 plugin : 88% ancora online
25-35 plugin : 65% ancora online
35-100 plugin : 40% ancora online

in sintesi il 60% dei siti che usavano oltre 35 plugin, entro 4 anni hanno dovuto rifare tutto.

E’ una statistica che non va presa alla lettera poiché alcuni posso aver rifatto il sito per altre ragioni, un plugin può avere impatto come per 10 minor plugin ecc… ma in linea massima ritengo essere valida.
Quando installate un plugin assicuratevi di avere alternative e non dipendere da essi.

Se proprio dovete installarlo.

Per esperienza personale ho notato (non solo su WP) che siti con più di 19 plugin hanno un problema di base enorme, la maggior parte delle volte (che ho potuto vedere) sono sviluppati da persone non competenti e di conseguenza arrivati ad un certo punto il progetto si auto-elimina.

Generalmente rimango dai 3 ai 5 plugin salvo eccezioni particolari che però non supero i 10. Ho visto siti con 2-3 plugin che facevano la stessa cosa ed erano in uso tutti e 3, solo al pensiero salgono i brividi.

Si abusa troppo e spesso, anche da parte di agenzie se vogliamo “blasonate”, dei plugin. Spesso e volentieri, l’alternativa è semplicemente 5 righe di codice nel file function, cosa che prediligo assolutamente nei miei progetti. Plugin si, ma con criterio. Ho visto siti puramente istituzionali con qualcosa come 40 plugin attivi, alcuni di essi anche solo per aggiungere pulsanti extra e cose varie. Chi lavora così a mio avviso non è che sia molto professionale.

Posted in Performance, Soluzioni, WordPress.