Spiare ed analizzare i competitor online.

Oggi andremo a scoprire come fare un’analisi talmente dettagliata e minuziosa dei nostri concorrenti in modo da riuscire a sapere persino il gusto dei gelati che preferiscono.
Non ci perderemo nulla, neppure una briciola.
Come dei veri e proprio investigatori.
L’analisi che andremo scoprire oggi verterà su due tipologie differenti: una infatti si limiterà all’analisi dello store del concorrente, mentre nell’altra ci concentreremo sull’esaminare i profili social e il target a cui punta.

💪Partiamo adesso con la prima, elencandovi e descrivendovi tool molto utili che ci permetteranno di fare ciò.

🔴 Mention
Ne ho già parlato molte volte nel corso della mia rubrica, in quanto lo reputo uno strumento fondamentale per i gestori di e-commerce, ma oggi lo utilizzeremo dal punto di vista del brand monitoring.
Con Mention infatti possiamo avere un ampio monitoraggio di tutte le parole chiave che vogliamo, analizzando i contenuti del web e trovando inoltre le query che ci interessano.
Svolge lo stesso lavoro di Google Alert, ma lo fa molto meglio e senza sbavature.

🔴 Website grader
Questo tool verrà ripreso anche in futuro in quanto ci sarà molto funzionale per la creazione del nostro store, ma al momento lo utilizziamo per scoprire eventuali difetti del sito del competitor.
Website Gradder infatti ci offrirà un punteggio da 0 a 100 del sito dal punto di vista della performance, della responsività, dell’ottimizzazione SEO e della sicurezza.
Contando che è completamente gratuito ed è s realizzato dalla Hubspost è stra-consigliato.

🔴 Open Site Explorer
Questo tool della famiglia Moz permette di avere a disposizione il profilo link del competitor. Detto in termini più semplici ci consente di capire chi ha ottenuto cosa in termini di link building.
Per chi non lo sapesse, mi rifaccio a Wikipedia, la link building è una tecnica SEO volta a incrementare il numero di link in ingresso verso un sito web.

🔴 Sem Rush
Senza troppi giri di parole direi che è indubbiamente il tool più completo per ricavare informazioni del sito web del tuo concorrente.
Con SEMrush puoi avere una stima del traffico, delle query più fruttuose e del posizionamento. Tutto questo soltanto iscrivendoti con una semplice mail, in quanto presenta una valida opzione gratuita.

🔴 Similarweb
Suite interessante in quanto suggerisce i siti simili, le query più fruttuose, il ranking mondiale e italiano, una stima del traffico, la presenza di pubblicità e il tipo di audience ma potrete farlo soltanto per competitors grandi.
Se volete analizzare store “piccolini” non trova niente.

🔴 Waybackmachine
Waybackmachine è un tool che permette di vedere com’era il sito web del competitor negli anni passati e quindi quali cambiamenti ha adottato.

🔴 Prisync
Ottimo strumento creato ad hoc per chi gestisce e-commerce in quanto traccia i prezzi dei concorrenti, creando anche automaticamente un report che ti aggiorna con una notifica web o tramite e-mai. E’ disponibile un account gratuito per permettere di provare questo strumento per 14 giorni.

🔴 Whatwpthemeisthat.com & Commerce Inspector
Sono due strumenti( il primo un tool, mentre l’altro un’ estensione da aggiungere al browser) che consentono di spiare il tema e le app utilizzate dall’e-commerce concorrente.
Con **Whatwpthemeisthat **potremmo venire a conoscenza del tema e delle app utilizzate dall’avversario, se utilizza la piattaforma WordPress, mentre con **Commerce Inspector **potremo fare le stesse identiche cose ma per la piattaforma Shopify.
N.B. Se non siete a conoscenza della piattaforma a cui si affida il vostro competitor basta solamente digitare la stringa /admin dopo la url della home page.
Quindi, se per esempio il vostro avversario ha la hompegare con url *ww.esempioprova.ciao, *sarà necessario aggiungere la stringa vista in precedenza in questo modo *ww.esempioprova.ciao/admin.

Così facendo potrete scoprire la piattaforma a cui si affida.

🔴 Prodotti più venduti
Per venire a conoscenza di questa informazione solitamente ci si affida a diversi tool.
Per esempio Coomerce Inspector di cui vi ho parlato in precedenza lo consente, ma è necessario iscriversi all’opzione pro.
Invece io voglio mostrarvi come sia possibile scoprire i prodotti che i vostri concorrenti vendono maggiormente gratuitamente.
Per farlo sarà necessario aggiungere alla url del store del vostro avversario la stringa */collections/all?sort_by=best-selling.

Quindi, mettendo caso che vogliate scoprire quali sono i prodotti più venduti dello store con home page ww.esempioprova.ciao, vediamo come fare.
Digitate *ww.esempioprova.ciao/collections/all?sort_by=best-selling

Davanti a voi appariranno i prodotti più venduti sia che il vostro concorrente utilizzi Woocommerce o Shopify.
La magia è fatta e senza spendere un euro.

Posted in Strategie e risorse.