Coronavirus: approfondimenti sugli impatti e sulle opportunità ed i possibili scenari.

Osservare la strategia cinese è importante in quanto fra poco toccherà a noi fronteggiare la crisi del Coronavirus.
In questo periodo più che mai, gli investitori potrebbero cogliere opportunità nella tendenza a lungo termine dell’innovazione tecnologica e della riforma del mercato dei capitali.

Lo spirito imprenditoriale è ora vitale per le imprese cinesi come lo sara per quelle italiane, usciti dalla crisi.

Il recente scoppio di COVID-19 in Cina come in Italia ha portato a impatti significativi su imprese e industrie. Attraverso un webinar ospitato dall’Ufficio del Forum del World Economic Forum di Pechino, sono emerse le intuizioni dei membri dell’alto livello del Consiglio del futuro globale, dei leader aziendali e dei media su come la Cina sta reagendo per mitigare gli impatti, la strategia: adattarsi ai cambiamenti e prepararsi al rimbalzo in nuove opportunità.

Il governo cinese diventa più trasparente

I social media, come WeChat e Weibo, hanno svolto un ruolo importante nel riflettere l’opinione pubblica durante l’epidemia, spingendo il governo cinese a rispondere e ad adeguare le politiche di conseguenza.

La partnership pubblico-privato è stata rafforzata molto in questo periodo: il governo cinese ora dovrebbe essere più aperto alla collaborazione, mentre le imprese hanno sviluppato la capacità e la volontà di contribuire maggiormente ai beni pubblici.

Ciò costituisce la base di una collaborazione professionale e trasparente per le agende pubbliche.

Cambiamenti e opportunità per le industrie

Edward Tse, fondatore della Gao Feng Advisory Company, ha osservato che un ambiente di vita sano e sicuro è ora considerato allo stesso modo, se non più importante della crescita economica.

Una diagnosi e una prevenzione anticipate saranno cruciali per un futuro sistema di gestione e salute pubblica. Il sistema in Cina come si auspica farà l’Italia, ha dimostrato la sua capacità durante l’epidemia, in cui il settore privato ha dato un contributo significativo. Ha dimostrato la necessità e il potenziale del partenariato pubblico-privato.

L’epidemia ha accelerato l’applicazione di nuove tecnologie.

La comunicazione sociale è stata notevolmente diversificata, lasciando spazio a misure di interazione efficienti e online. Questo tempo di prova sta anche dando forma all’imprenditorialità del settore privato.

Molte aziende erano guidate non solo dai profitti, ma anche dal desiderio di fornire un bene sociale.

Tali cambiamenti implicano molteplici opportunità per le industrie, descritte di seguito:

Stanno emergendo nuovi modelli di business, in particolare in settori quali sanità, logistica, automazione, ufficio online, intrattenimento, vendita al dettaglio e istruzione;

Le smart city di nuova generazione sono fondamentali per la futura agenda pubblica.

Oltre ad alcune funzioni urbane, una città intelligente di nuova generazione migliorerà sistematicamente la gestione pubblica integrando le catene di approvvigionamento, il traffico, le emergenze e gli avvisi di emergenza.

I BIG DATA
I big data saranno maggiormente utilizzati per il benessere del pubblico, in particolare per tracciare, analizzare e supportare processi decisionali pubblici tempestivi.

  • Le attività commerciali offline iniziano a spostarsi online, soprattutto nel campo dell’istruzione, dell’intrattenimento e della vendita al dettaglio.
  • La catena del valore dell’assistenza sanitaria sarà estesa per coprire la diagnosi precoce e la prevenzione. I futuri scenari applicativi includeranno un numero maggiore di partecipanti e promuoveranno un ecosistema completo per le agende di sanità pubblica.
  • I social media stanno cambiando da essere il canale non solo tra individui e imprese, ma anche pubblico e governo.

Strategie per le imprese

Le avversità sono uno stato d’animo. Tang Ning, ha sottolineato che lo spirito imprenditoriale – che presenta la fede e la capacità di trasformare la crisi in opportunità – è ora vitale per le imprese cinesi. I modelli di business stanno già cambiando. Il lavoro a distanza e il business online, che in precedenza avevano incontrato ostacoli, ora sono una necessità.

Le aziende devono adottare le seguenti strategie per cercare e cogliere le opportunità:

La digitalizzazione è il futuro.

L’epidemia è un’opportunità per rimodellare e attuare strategie digitali. A sua volta creerà nuove opportunità. La creazione di capacità e la creazione di nuovo valore sono fondamentali per tali trasformazioni.
La gestione del rischio deve essere rivalutata. Maggiore attenzione sarà rivolta all’assicurazione, a molteplici fonti di reddito e clienti e all’integrazione di attività online e offline. Per molte imprese cinesi, in particolare le piccole e medie imprese (PMI), la separazione tra famiglia e impresa, l’allocazione patrimoniale diversificata e l’assicurazione sono fondamentali per la gestione del rischio.
Le PMI devono prendere iniziative attivamente. Oltre al controllo dei costi, i margini competitivi unici devono essere sviluppati al massimo.

Si prevede un grande rimbalzo in tutti i settori dopo lo scoppio e le PMI devono riflettere su come relazionarsi e cogliere la prossima ondata di crescita.

Tecnologie per il bene pubblico

Secondo Wu Tian, ​​Baidu Corporate VP, i big data vengono sfruttati per aiutare ad analizzare lo sviluppo dell’epidemia e supportare la prevenzione e il controllo delle malattie.

Le piattaforme di dati online possono essere utilizzate per prevedere il futuro combinando le infezioni locali e gli spostamenti della popolazione e quindi ottimizzare l’allocazione delle risorse pubbliche.

I big data possono anche fornire approfondimenti in termini di identificazione tempestiva di aree ad alto rischio.

Il pubblico può controllare l’area epidemica sull’APP Baidu Map.

Le tecnologie AI sono integrate con l’imaging a infrarossi per un monitoraggio rapido e multiplo della temperatura corporea.

Questa tecnologia può rapidamente esaminare le folle per migliorare l’efficienza di rilevamento e raggiungere un tasso di precisione superiore al 90%, che impedisce anche la trasmissione di virus.

Politiche e prospettive dei mercati finanziari

Zhu Ning, vice preside dell’Istituto avanzato di finanza di Shanghai, ha osservato che la portata e l’impatto globale dell’epidemia hanno superato quello della SARS nel 2003.

Mentre la Cina cerca di bilanciare gli imperativi tra controllo delle malattie, ripresa economica e movimento della popolazione, la crescita annuale del PIL dovrebbe rallentare tra il 5 e il 5,5% per il 2020.

Il 2020 è l’ultimo anno del tredicesimo piano quinquennale della Cina e ha determinati obiettivi di crescita economica da raggiungere. Resta da vedere se il governo adotterà importanti adeguamenti politici.

Nel frattempo, sono state prese misure su aspetti chiave della politica economica.
Per quanto riguarda la politica monetaria, la banca centrale ha allentato il coefficiente di riserva e il tasso di interesse sui prestiti.
Tuttavia, un nuovo ciclo di riduzioni dei tassi di interesse globali avviato dalla Federal Reserve statunitense per far fronte alla caduta del mercato azionario, deve ancora essere annunciato.

Per quanto riguarda la politica fiscale, vi sono riduzioni fiscali e degli affitti, pagamenti differiti della sicurezza sociale e finanziamenti mirati. A livello regionale, i governi locali hanno introdotto politiche per il ritorno al lavoro e alla produzione.

Sebbene ampiamente previsto, è improbabile che ci sarà un altro piano di stimolo simile al “4 miliardi di RMB del 2008”, considerando l’attuale scala economica della Cina. Il prezzo delle materie prime sfuse, come l’oro, è aumentato.
Ma con scelte limitate di progetti infrastrutturali e politiche restrittive sui prezzi delle case, è improbabile un grande aumento. Considerando che la Cina è ora in procinto di raggiungere un margine massimo di inflazione, l’intensità delle nuove politiche monetarie e il suo impatto sui prezzi delle materie prime richiedono ulteriori osservazioni.

Il sentimento di investimento è in forte aumento. Il mercato azionario è cresciuto a causa delle aspettative delle politiche di stimolo e delle scelte limitate di investimento. Il numero di investitori nel mercato cinese delle azioni A è aumentato di oltre 10 milioni negli ultimi mesi. Mentre il mercato globale inizia a rispondere allo scoppio, la fervida scena del mercato interno necessita di maggiori precauzioni.

Su questo punto, Tang Ning, fondatore e CEO di CreditEase, ha proposto che, con il servizio di istituzioni professionali, gli investitori nei mercati dei capitali potrebbero cogliere opportunità nella tendenza a lungo termine dell’innovazione tecnologica e della riforma del mercato dei capitali per godere del dividendo del mercato dei capitali sviluppo.

Posted in Uncategorized.