Pagine Gialle Siti Premium, rispondo a Carlo.

Leonardo, chiedo aiuto, sono un web master, ho intrapreso un percorso con un mio possibile cliente che ha il sito fatto con Paginegialle siti premium (roba inguardabile). Lui vuole rifare il sito perchè, parole sue, “Fa schifo” quello che gli hanno fatto. Ho intavolato e proposto il progetto, tutti interessati, tutto bene, piace tutto…. poi ecco la patata bollente. Quando hanno contattato pagine gialle per sapere come poter “uscire” da loro, questi hanno fatto “terrorismo” dicendo che hanno dei contratti firmati, che non possono uscire, che se lo vogliono rifare lo devono rifare da loro, che ci sono penali, che poi non saranno più indicizzati e trovati, ecc… così il mio cliente ha deciso di non fare nulla per ora.

Hai esperienze in merito? Che tipo di contratti fanno questi di pagine gialle? Sai darmi qualche consiglio?

Caro Carlo, credo facciano contratti annuali o biennali, credo si tratti di contratti con tacito rinnovo automatico, o senza tacito rinnovo (quindi annuale/biennale). Devi farti dare copia del contratto sottoscritto e verificare i termini di disdetta nel caso sia un contratto con tacito rinnovo automatico. Oltre alla tipologia del contratto stipulato ci sarà sicuro problema del dominio intestato quasi sicuramente a loro…
Se l’azienda con cui hai a che fare non è tuo cliente, è sicuramente una buona cosa a livello commerciale segnalargli questi punti… Se non lo fai tu può verificarlo il suo commercialista che sicuramente sarà in confidenza con questa azienda.
Non credo Pagine Gialle possano impedire al tuo cliente di fare un nuovo sito e usare un altro dominio anche se usare un altro dominio non è cosa buona e giusta anche se in alcuni casi si può rifare il sito cambiando hosting e dominio il contratto con loro andrà poi a morire, unica richiesta fatta a loro, credo sia buona regola è quella di reindirizzare il traffico al nuovo sito.

Recuperare il dominio potrebbe essere un casino perchè in genere lo intestano a loro.
Se l’attuale sito non è ancora indicizzato fai un nuovo dominio e lasci morire l’altro, rimane il problema che devi convincerli prima o poi al redirect verso il nuovo dominio altrimenti quasi sicuramente il loro ti supera. Se il sito è con contenuti dinamici puoi comunque usarlo per dei link in ingresso per pushare (pochissimo) il nuovo dominio. Per quanto riguarda le penali, sono scritte di sicuro sul contratto e fartelo esaminare non gli costa nulla se è così scontento del servizio. Se .l’azienda non ha arretrati di pagamenti non hanno problemi a cedere il dominio.
Ho letto in un forum di un cliente che dopo molte pressioni telefoniche si è fatto cedere il dominio che ha immediatamente intestato a suo nome.

Leggevo sempre in un forum che possono comunque avere i contratti che vogliono ma il dominio si può avere se contattati ti fanno firmare qualcosa e mandano il codice di migrazione del dominio (.com)

1) Personalmente consiglierei di fare subito un nuovo sito su nuovo dominio…
2) Quando mollano l’altro fare il redirect.

In ogni contratto che si rispetti (almeno secondo le mie conoscenze) esistono SEMPRE dei termini per la RESCISSIONE dal contratto…non siamo nel medioevo! Quindi, pur non conoscendo tali termini credo che puoi tranquillamente dirgli che ESISTONO. Una copia del contratto va SEMPRE rilasciata…e comunque reperibile facilmente.

Detto questo, umilmente, credo che hai delle basi per gestire il tuo contrattacco e la tua proposta.

Posted in Ask Leonardo - Rispondo alle vostre domande, Strategie e risorse.