Il Mega Funnel di ILIAD, la nuova compagnia telefonica.

La nuova compagnia telefonica sta prendendo il sopravvento ed io ho avuto la fortuna di essere stato presente dal Principio.

PROPRIO COSÌ: quando ci fu qualche mese fa un CDA per studiare il piano Marketing per il lancio io ero lì, con i maggiori esponenti a scegliere la strategia.

OGGI  voglio condividere quella chiacchierata dal quale è scaturito il mega Funnel Iliad!

Qui sotto vi copio tutta la discussione di quel giorno, parola dopo parola, senza saltare niente, dal primo seco so fino all’ultimo.

PRONTI PARTENZA VIA:

A: “ Insomma ragazzi, da dove vogliamo iniziare? Abbiamo tutto il mercato Italiano da prendere. So che i nostri competitor hanno splendide pubblicità ed infiniti piani marketing per ogni mese dell’anno. Qualche idea? “
B: “ ragà dobbiamo abbassare al massimo i prezzi “
C: “ terùn, stavolta ti do ragione, anche se hai la faccia da pirla”

A: “ Allora é deciso? Ok, prezzi bassi, prendiamoci il mercato. Grazie del vostro prezioso contributo, passate in cassa per la fattura. Al prossimo lancio. Buona Giornata”

Ecco tutto i punti della mega strategia di Iliad!!!!

😊😊😊😊😊😊😊😊😊😊😊

Ovviamente era solo un gioco , ora cerchiamo di capire cosa ci sia realmente dietro il piano marketing di Iliad.

Qui di seguito qualche idea.

Questa di Iliad mi sembra una banale strategia di penetrazione del mercato, entrando con prezzi super competitivi.

È su ogni manuale di marketing del mondo. In mercati cosi saturi l’unica cosa che puoi fare è quella: poi quando hai una quota rilevante e il tuo brand è diffuso abbastanza, puoi iniziare a pensare a come fare i money veri.

Pensieri assolutamente personali (quindi super opinabili) sulla telefonia e su cosa sta succedendo nel mercato italiano.

Con l’ingresso di Iliad, le altre compagnie telefoniche si son trovate in difficoltà perché assolutamente non concorrenziali soprattutto per quanto proposto ai giovani (connessione e giga, piuttosto che chiamate o sms, praticamente non più utilizzate dagli under 18) ed hanno cominciato a perdere sostanziose fette di mercato (si dice soprattutto di Wind-Tre).

Come hanno reagito i competitor di Iliad?

– Wind-Tre è al momento abbastanza ferma in quanto ha già fatto grandi cambiamenti di recente. Nel 2017 la Wind ha incorporato Tre e quindi di fatto ha un second brand abbastanza forte ed affermato sul mercato italiano.
– Tim e Vodafone, le più storiche, quelle con più mercato ma anche le più rigide e con la reputazione peggiore in termini di servizi hanno puntato apertamente sul second brand. Hanno creato due compagnie, rispettivamente Kena Mobile e Ho Mobile che andranno ad aggredire la fetta di mercato che Iliad si sta conquistando. Stanno infatti lanciando questi brand apparentemente indipendenti con offerte paritarie rispetto a quanto propone Iliad (tanta connessione a poco).

Chi parte secondo parte in svantaggio, sempre. Dal mio punto di vista pagheranno questa scelta in quanto si son mossi con mesi e mesi di ritardo. Non sono stati lesti ed hanno molto probabilmente sottovalutato Iliad che dal mio punto di vista ha fatto tutte le mosse perfette.
Per non parlare del fatto che l’azienda avrà poi due prodotti identici con tariffe diverse. La risposta di Iliad può solo che essere un qualcosa che farà sì che la gente con TIM e Vodafone capirà questa cosa. A parità di servizio, qualcuno paga di più, qualcuno paga di meno ma l’azienda è la stessa.

In ogni caso una cosa è certa: se oggi esistevano poche compagnie oligopoliste e tante micro compagnie (ho seguito un seminario Wind al Politecnico e si diceva che le compagnie registrate al ministero erano un’80a, 6 mesetti fa), il futuro non sarà così e il mercato sarà molto più frastagliato.

Nel 2016, prima dei vari cambiamenti ilsole24ore affermava che le quote di mercato erano:
– Tim 30,2%
– Vodafone 29,4 %
– Wind 22,1%
– Tre 11%
– Poste Mobile 3,7%
– Mvno 3,6%.

Nel 2019/2020 i numeri saranno ben diversi, con Iliad che in un mercato con altissime barriere all’ingresso rischia di sbancare grazie ad un’accurato e studiato ingresso sul mercato e grazie ad un marketing ben preciso e mirato!

Ragazzi il piano è semplice come qualcuno di voi ha detto e si riassume in tre passi semplici:
✔️Tariffe più basse degli altri per far felici i consumatori che vogliono di più ad un prezzo minore;
✔️Poter giocare in un mercato come il nostro dove basta davvero poco per essere più che concorrenziali;
✔️Il fatto che siano francesi permette loro di evitare parecchie rogne italiane.

Trovo che spesso le compagnie telefoniche ormai fuse con il mercato italiano, tendano ad abbandonare i clienti “anziani” quando invece dovrebbero usarli come ariete per sfondare ancora di più.

Al di là del fatto che non ha ancora un ampia copertura ha sicuramente un prezzo assolutamente vantaggioso e secondo me avra’ un buon mercato. Ma sopratutto aprirà nuove frontiere mettendo in crisi le aziende preesistenti come wind e tim e vodafone.

Vodafone le sta provando tutte con le mega pubblicità e comprandosi i cantanti spendendo milioni in campagne. Illiad? Ha qualcosa che al momento non mette ansia ossia vincoli contrattuali ( paura principale che ci assale ogni qualvolta cambiamo gestore) la puoi fare in maniera easy e veloce. Sicuramente indicata per i giovani a mio avviso ha trovato un buon momento per infilarsi. Il momento in cui tutti vogliono giga e ne sono assetati. 30 gb te li dava 3 ma dovevi stipulare un contratto di 3 anni con addebito diretto su carta di credito o conto se nn ricordo male. Per me ad esempio che viaggio spesso è un buon compromesso.

Secondo me si apre una nuova frontiera per il mercato e i big che molti, tanti anni hanno fatto i forti mo si dovranno adeguare.

A mio avviso creare dei sotto brand con offerte più economiche è un ottima strategia, se si è già forti e presenti nel mercato, è importante avere sempre un’alternativa di mercato. (il caso Tim)

Illiad ha già incuriosito e conquistato gli italiani.

Illiad osa e spacca il mercato, gli scenari sembrano essere interessanti ed ovviamente a favore del consumatore finale.

ESPERTO IN: realizzazione siti internet | grafico pubblicitario | indicizzazione e posizionamento siti  

Fornisco servizi di consulenza a grandi e piccole imprese, pubbliche amministrazioni e privati coinvolgendo i più innovativi media realizzo siti internet, eCommerce e grafica pubblicitaria.
La mia esperienza decennale in studi grafici italiani ed esteri mi permette di Impartire lezioni in: grafica, web, fotografia digitale, video editing e marketing.  
CONTATTAMI QUI – Tel. 348.76.23.486