Le Reporting/Dashboard nella Business Intelligence

key performance indicators

Le dashboard forniscono spesso viste a colpo d’occhio degli indicatori chiave di prestazione KPIs (key performance indicators) relativi a un particolare obiettivo o processo aziendale. Per analizzare gli “stato di avanzamento” o “rapporti” del business aziendale.

La “dashboard” viene spesso visualizzata su una pagina Web collegata a un database che consente di aggiornarne costantemente i report. Ad esempio, un dashboard di produzione può mostrare i numeri relativi alla produttività come il numero di parti prodotte o il numero di ispezioni di qualità non riuscite all’ora. Allo stesso modo, un cruscotto delle risorse umane può mostrare numeri relativi all’assunzione, alla conservazione e alla composizione del personale, ad esempio il numero di posizioni aperte, i giorni medi o il costo per assunzione.

Il termine cruscotto  deriva dal cruscotto dell’automobile in cui i conducenti monitorano le principali funzioni a colpo d’occhio attraverso il quadro strumenti.

Le dashboard digitali consentono ai manager di monitorare il contributo dei vari reparti e la loro organizzazione. Per misurare esattamente l’efficienza complessiva di un’organizzazione nel suo complesso, le dashboard digitali consentono di acquisire e segnalare specifici punti dati da ciascun reparto all’interno dell’organizzazione, fornendo così una “istantanea” delle prestazioni.

I vantaggi dell’utilizzo di dashboard digitali includono:

  • Presentazione visiva delle misure di prestazione
  • Capacità di identificare e correggere le tendenze negative
  • Misura efficienze / inefficienze
  • Capacità di generare report dettagliati che mostrano nuove tendenze
  • Capacità di prendere decisioni più informate in base alla business intelligence raccolta
  • Allinea strategie e obiettivi organizzativi
  • Risparmia tempo rispetto all’esecuzione di più rapporti
  • Ottieni la visibilità totale di tutti i sistemi aziendali all’istante
  • Identificazione rapida di dati anomali

Classificazione dei vari cruscotti:

I cruscotti possono essere suddivisi in base al loro ruolo e sono

strategici: I dashboard strategici supportano i manager a qualsiasi livello all’interno di un’organizzazione e forniscono una rapida panoramica che i responsabili delle decisioni devono monitorare la salute e le opportunità dell’azienda. I cruscotti di questo tipo si concentrano su misure di performance e previsioni ad alto livello. I dashboard strategici beneficiano di istantanee statiche di dati (giornalieri, settimanali, mensili e trimestrali) che non cambiano costantemente da un momento all’altro.

analitici: I cruscotti per scopi analitici spesso includono più contesto, confronti e cronologia, insieme a valutatori di prestazioni più sottili. I dashboard analitici supportano in genere le interazioni con i dati.

operativi ed informativi.  I cruscotti digitali per le operazioni di monitoraggio sono spesso progettati in modo diverso da quelli che supportano il processo decisionale strategico o l’analisi dei dati e spesso richiedono il monitoraggio di attività ed eventi che cambiano costantemente e potrebbero richiedere attenzione e risposta rapida.

Tipi di dashbord

Le dashboard digitali possono essere disposti per tracciare i flussi inerenti ai processi aziendali che monitorano. Graficamente, gli utenti possono vedere i processi di alto livello e quindi approfondire i dati a basso livello. Questo livello di dettaglio è spesso in profondità all’interno dell’impresa, altrimenti non disponibile per i dirigenti.

Tre principali tipi di dashboard digitale dominano il mercato oggi: applicazioni software stand alone, applicazioni basate su browser Web e applicazioni desktop note anche come widget desktop. Gli ultimi sono guidati da un motore di widget.

Dashboard dedicati possono tracciare tutte le funzioni aziendali. Gli esempi includono risorse umane, reclutamento, vendite, operazioni, sicurezza, tecnologia informatica, gestione dei progetti, gestione delle relazioni con i clienti e molti altri dashboard dipartimentali. Per un’organizzazione più piccola come una startup, una dashboard di scorecard di avvio compatto tiene traccia delle attività importanti in molti domini che vanno dai social media alle vendite.

Una buona dashboard dovrebbe sempre contenere questi componenti (strategia attiva) …

Prospettive: raggruppamenti di aree strategiche di alto livello
Obiettivi – frasi verbali nominali tratte da un piano strategicoMisure – chiamate anche indicatori metrici o di prestazione chiave (KPI)
Indicatori Spotlight: simboli rossi, gialli o verdi che forniscono una vista a colpo d’occhio delle prestazioni di una misura.
Ognuna di queste sezioni assicura che una Balanced Scorecard sia essenzialmente connessa alle esigenze strategiche delle aziende.

Il design di un dashboard è definito in modo più approssimativo. I cruscotti sono di solito una serie di grafici, grafici, indicatori e altri indicatori visivi che possono essere monitorati e interpretati. Anche quando c’è un collegamento strategico, su una dashboard, potrebbe non essere notato in quanto tale poiché gli obiettivi non sono normalmente presenti sui dashboard. Tuttavia, i dashboard possono essere personalizzati per collegare i loro grafici e grafici agli obiettivi strategici.

ESPERTO IN: realizzazione siti internet | grafico pubblicitario | indicizzazione e posizionamento siti  

Fornisco servizi di consulenza a grandi e piccole imprese, pubbliche amministrazioni e privati coinvolgendo i più innovativi media realizzo siti internet, eCommerce e grafica pubblicitaria.
La mia esperienza decennale in studi grafici italiani ed esteri mi permette di Impartire lezioni in: grafica, web, fotografia digitale, video editing e marketing.  
CONTATTAMI QUI – Tel. 348.76.23.486

Posted in Business Intelligence e Warehousing.